Carolina Sperman

Carolina Sperman

Nata in collina, ho sempre preferito la libertà dei prati al tepore di casa. Da piccola raccoglievo pietre levigate nei torrenti, oggi sono una appagata geologa. Amo viaggiare in modo sedentario: esplorando a piedi posti vicini dove torno e ritorno per percepire piccoli cambiamenti; oppure mi siedo e leggo scritti di viaggi di luoghi lontani. Nello zaino non mancano mai una giacca per la pioggia, un libro per l'anima e foglietti quadrati per l'origami.



I viaggi di: Carolina Sperman

ALLE FALDE DELLA MONTAGNA SACRA: MARANA

13 Giugno 2020

Nell’alto Vicentino, il sole colpisce la punta della caratteristica montagna trinagolare di Marana, cima più orientale dei Monti Lessini. Alle sue falde, circa mille anni fa, popolazioni dedite al taglio della legna, all’estrazione di minerali, all’allevamento e alla sopravvivenza, modellarono lentamente il paesaggio. Oggi possiamo leggere la storia dei luoghi attraverso la toponomastica, l’architettura, le antiche vie di comunicazione e le leggende.


Agritour tra le malghe delle Piccole Dolomiti Vicentine

25 Agosto 2020

Un trekking alla scoperta delle eccellenze agricole negli alpeggi, nel cuore delle Piccole Dolomiti Vicentine. Un viaggio interamente ideato e realizzato da Agritour, una realtà associativa nata da poco, ma antica nel legame che unisce le aziende agricole più virtuose della Pedemontana Vicentina


Minorca Camì de Cavalls

12 Settembre 2020

Un sentiero dimenticato per secoli e riscoperto e voluto dai minorchini che hanno deciso di riappropriarsi della loro isola e della loro storia. Un cammino lungo un antico percorso utilizzato per difendere l’isola dalle innumerevoli incursioni che arrivavano dal mare.


Colli Euganei: la via del Poeta

8 Ottobre 2020

I Colli Euganei sono un concentrato di natura e arte! Un profilo inconfondibile, rilievi vulcanici di forma conica che si innalzano nella piatta pianura veneta. Un Parco Regionale ricco di particolarità botaniche, dove i faggi distano pochi metri dai fichi d'india nani. Monasteri e abbazie nei secoli hanno modellati il paesaggio con le coltivazione di vigne e ulivi



Back to Top ↑