Le nostre guide

Alessandro Vergari
Da molti anni cerco un contatto profondo con la natura e il camminare è uno dei mezzi che preferisco per ottenerlo.
Fotografo, escursionista, viaggiatore, sono una Guida Escursionistica Ambientale da più di 10 anni. Nel tempo libero curo il mio Orto-giardino nella campagna toscana. Ho scritto anche diversi libri che potete trovare sul mio sito e dove potete leggere i “pensieri” di tanti “poeti camminatori” che hanno camminato con me. Attualmente, come un novello Ulisse, giro il Mediterraneo alla ricerca della mia Itaca. Sono un socio fondatore della cooperativa Walden.

Luigi Lazzarini
Il camminare mi ha cambiato la vita. Amo i boschi e la Natura Selvatica.
Da molti anni viaggio nella Macaronesia, gli arcipelaghi vulcanici dell’Oceano Atlantico, mi piace camminare sui vulcani delle isole, nella laurisilva, sulle caldere. Viaggio alle Azzorre, a Madeira, a Capo Verde, alle Canarie, ma anche l’Isola di Reunion.
Mi piace sentire in un sentiero le storie di tutti quelli che l’hanno percorso e che vivono lungo la via, come in Val Maira e sulla Costiera Amalfitana.
Credo in un turismo più lento e più responsabile. Penso che le tradizioni dei popoli ed il cibo ci parlano della cultura di un territorio come le chiese ed i castelli. Sono un socio fondatore della cooperativa Walden.

Francesca Benassai
Cammino per ritrovarmi, per dismettere aggettivi, attributi, orpelli, per riaprire i sensi: a sentire e capire. Così errando in ogni dove apprendo e mi sorprendo. E ciò, con leggerezza e sostanza e in ascolto, mi piace condividere, provare a donare a chi con me percorre il sentiero. Prediligo le vie di mare e l’incontro con i popoli “ctoni” antichi -Etruschi- e viventi -occitani, ikarioti…-. Sono socia e tra i fondatori della cooperativa Walden e accetto gli SceC.

Barbara Mueller
Vengo dalla Germania ma vivo e lavoro in Toscana da venticinque anni. Adoro camminare e viaggiare a piedi, inizialmente come hobby e poi come GAE. Viaggiare a piedi per me vuol dire vivere con calma e piacere il mondo dentro e fuori di me. E’ sempre una gioia scoprire passo per passo non solo una natura incantevole, ma anche la storia, le tradizioni, i cibi, la cultura e la gente del posto.

Cristina Bartoletti
Ho iniziato a camminare da bambina, grazie a mio papà che mi ha fatto scoprire, conoscere e amare la montagna. La dimensione della vita nella natura è da sempre quella che più mi si confà. Mi sono laureata in scienze forestali ed ambientali, sono stata operatrice di didattica ambientale nelle scuole e per cinque anni ho vissuto la bellissima esperienza di educatrice in un agriasilo, sulle colline fiorentine. Nel 2008 ho trasformato la mia passione per il camminare in un lavoro, diventando una guida ambientale escursionistica. Di pari passo a quello per l’escursionismo e il trekking, coltivo l’interesse per le tradizioni, le danze e i canti popolari. Sono socia della cooperativa Walden.

Marco Baglioni
Guida ambientale escursionistica, amo camminare e viaggiare a piedi. Vivo in Toscana alle pendici del Pratomagno e sono da sempre in cammino, dentro e fuori di me; nei boschi, in città, per lavoro, per divertimento o per avventura. Solo camminando si scopre la direzione e la strada. Ho deciso di percorrere con altre persone un pezzo di cammino insieme, per condividere le emozioni, per godere del tempo e per non sottomerci alla fretta che governa la nostra vita. “Bisogna vedere quel che non si è visto, vedere di nuovo quel che si è già visto, vedere in primavera quel che si era visto in estate….Bisogna ricominciare il viaggio. Sempre.” (Josè Saramago)
Sono socio della cooperativa Walden.

Elisabetta Stella
Lombarda per natali ma emiliano-romagnola di adozione. Il camminare mi appartiene da sempre. Amo scoprire, strada facendo, l’invisibile delle cose incontrate, portando con me, in ogni luogo, la voglia di camminare, faticare, sostare e riposare, guardare e ascoltare.
Persone, luoghi, storie narrate, sguardi, parole, passi…tutto si mescola e si rivela lungo il cammino.
Fin dalle origini ho sostenuto il progetto Walden di cui sono socia.

Lorenzo Caponnetto
Salve a tutti, ho 32 anni, abito in campagna nella Val di Sieve vicino Firenze, sono musicista e educatore musicale.
Da anni per viaggiare ho scelto il ritmo dei miei piedi, per me il migliore per accogliere e rielaborare le sensazioni vissute. Mi piace stare nei boschi, in ogni stagione, mi piace conoscere i territori che attraverso scoprendoli nei libri, a tavola, nella musica, nei volti e nelle parole dei loro abitanti. Vorrei essere un narratore dei luoghi, amo le storie e i racconti e il tempo del racconto è un tempo di sosta. Da musicista, so bene che, senza il silenzio delle pause, non c’è alcuna musica.
Da alcuni anni ho scelto le isole come luoghi privilegiati del mio cammino, camminando la montagna e contemplando il mare.
Sono socio della cooperativa Walden.

Pierluigi Cosola
A scuola in geografia avevo otto, qualche volta nove…
Percorrere il mondo col dito sulle carte geografiche mi è sempre piaciuto. Poi da grande sono passato ai piedi, con immutato divertimento. Non ho mete d’elezione, il posto più bello è quello che mi dà più piacere scoprire, ovunque sia. Mi piace scoprire i territori passo passo, mi fa sentire in una dimensione di bambino. Mi piace far scoprire questo piacere a tanti altri, e per questo da una decina d’anni sono diventato Guida Escursionistica. Mi piace andare piano, ascoltare tanto e guardare di più. Mi piace essere Walden con i miei amici.
Sono un socio fondatore della cooperativa Walden.

Federica Amaducci
Fin da piccola ho iniziato ad andare in montagna con la famiglia e più tardi con gli amici. Successivamente ho continuato a fare esperienze con la spelologia e l’arrampicata e a lavorare per brevi periodi nei rifugi. Questa passione per la montagna e per il camminare mi accompagna da sempre e in qualche modo è cresciuta diventando anche una scelta di vita con il vivere in alpeggi nel periodo estivo affiancato al mio lavoro di guida. In questa professione posso unire interessi raccolti nella mia vita e alimentarne sempre di nuovi attraverso lo studio, l’esplorazione di nuovi territori e gli incontri con la gente.

Michele Maria Franceschi
Sono nato ai piedi delle Piccole Dolomiti e da subito mi sono ritrovato a vivere come Heidi, anzi Peter tra pecore, api e torrenti pieni di gamberi. Poi sono calato in pianura per laurearmi in Scienze Forestali e sognare paesi e genti che non conoscevo. Ho sempre girovagato per boschi, prati curioso e affamato di conoscere, mi sono riempito la testa di leggende e culture altre poi sono migrato sotto l’equatore e ho scoperto l’amore per gli animali selvatici e per le culture della Madre Terra, tornando ho cominciato a fare la Guida Naturalistica Ambientale in giro per il Veneto…e l’Africa. Negli intervalli vengo punto dalle mie api, poto olivi e pianto meli antichi…e vedo crescere i miei figli, e ciò mi sembra bello. Parlo, ascolto, osservo, mostro, chiedo, rispondo con tanto entusiasmo, forse può servire per un mondo migliore.

Matteo Casula
Vivo e lavoro in Sardegna, la mia terra natale, che negli anni ho imparato a conoscere e far scoprire ai miei amici dell’isola e non. Mi piace viaggiare per il mondo e per una Guida non può essere che così, ma dopo ogni viaggio, al rientro, apprezzo ancora di più la mia isola continente dai mille volti e mille segreti. Il mondo naturale è sempre stato predominante come scenario nella mia vita, ma solo dopo diverse vicende ho deciso definitivamente di intarprendere questo lavoro dopo aver passato sei mesi in Himalaya, sei mesi che mi hanno cambiato la vita.

Salvino Rossi
E’ da oltre 20 anni che risiedo in Toscana, prevalentemente passati vivendo nella campagna fiorentina.
Il contatto con gli ambienti naturali è da sempre stato un elemento importante della mia vita, tanto da dedicarci gran parte del mio tempo. Infatti abito e lavoro tra i boschi e per i boschi, essendo laureato in scienze forestali e lavorando nel settore. E tra boschi valli crinali e promontori mi piace perdermi e ritrovarmi nel tempo libero.
L’esplorazione a piedi del mondo, per quanto è fin da piccolo che ho avuto il piacere di sperimentare l’escursionismo naturalistico, ha preso forma più compiuta e consapevole negli ultimi anni.

Pietro Labate
“La strada è la casa dell’uomo e la vita è un percorso da fare a piedi …”
Percorro a piedi 1900 km l’anno per lavoro e quando mi riposo i km aumentano.
Ho iniziato a vivere a contatto con la natura come volontario del WWF, per diventare poi Guardia delle oasi della Maremma tosco-laziale, dove ho lavorato per circa 20 anni.
Da quando sono diventato Guida Ambientale Escursionistica cammino solo per i sentieri e le strade dimenticate della misteriosa Tuscia e della selvaggia Maremma, le mie terre.
Mi piace la gente , adoro i bambini: con me si divertono.
Camminando tutti pensano con i … piedi, un modo diverso di affrontare le cose.

Marco Foscarini
Nato a Lecce, attualmente vivo in Emilia Romagna. La mia passione per i viaggi a piedi ha inizio quando nasce in me l’esigenza di una vita lenta, consapevole e sana. Da qui, la voglia di condividere un cammino pieno di emozioni, in territori ricchi di bellezza e da un’ ambiente naturale, soprattutto coinvolgendo i bambini nella scoperta di ritmi lenti in un contesto di libertà e spontaneità.
Guida ambientale escursionistica, accompagno gruppi di famiglie e bambini, occasioni in cui il viaggio rappresenta un’ importante percorso di relazione, divertimento e vita nella natura, offrendo così ai più piccoli momenti di vera e intensa avventura.

Leonardo Ricciardi
Laureato in sociologia e guida GAE dal 2006 vivo a Salerno, in Campania. Cammino da una vita provenendo dal mondo scout dove ho sviluppato una profonda sensibilità e rispetto per l’ambiente. Amo stare all’aria aperta, socializzare e scoprire con calma e tranquillità tutti gli aspetti culturali dei luoghi che visito, in particolare posti tranquilli e lontani dal turismo di massa. Faccio la guida senza alcun peso psicologico, con entusiasmo e, non disdegnando a volte la ricerca di un pizzico di avventura. Da qualche tempo ho scoperto altri luoghi più lontani come Creta e la Corsica. Vivendo in una regione come la Campania pratico con piacere anche le altre attività legate al turismo sostenibile come il kayak in Costiera Amalfitana e la mountain bike in Cilento.

Pietro Caforio
A piedi, per attraversare luoghi, ed in questi luoghi conoscere persone, storie, culture, tradizioni che ti permettano di condividere esperienze, idee, emozioni. A piedi puoi percepire i suoni ed i colori di un mondo unitario, vario e delicato; puoi riscoprire la profondità delle dimensioni naturali ed umane. Memore della mia formazione alla scuola della civiltà contadina mi riconosco in questo antico detto dei Piedineri, nativi Americani : “ una persona non dovrebbe mai lasciare tracce cosi’ profonde che il vento non possa cancellarle “

Misafumera
Misafumera è un associazione di professionisti che lavora per promuovere la cultura del viaggiare camminando a piedi nel sud Italia. Camminiamo lungo i sentieri a passo lento osservando e ascoltando la natura alla scoperta di paesaggi e realtà dimenticate. Camminiamo per conoscere il valore del cibo vero nel rispetto della terra e della legalità. Camminiamo per favorire l’incontro con persone e personaggi che rappresentano la storia e le tradizioni dei luoghi che percorriamo. Camminiamo per far conoscere e vivere il sud Italia dove l’ospitalità è gioia.

Enrico Dolgan
Cammino cercando qualcosa che possa trasmettermi emozioni: una luce, un paesaggio, un albero, un cibo dal sapore diverso. Il mio camminare ideale è fuori dai sentieri e dalle linee tracciate dagli uomini. Il contatto con la terra per me è fondamentale, indissolubilmente legato alla mia persona. Mi piace andare a fondo nella conoscenza delle cose e dei luoghi, cercare tra le pieghe della superficie terrestre e della memoria della gente, accerchiarmi di persone che sanno trasmettermi cultura, passione, autenticità. Gli alberi, il paesaggio rurale, l’archeologia, l’apicoltura, la toponomastica, sono le mie grandi passioni. Sono guida Naturalistica Ambientale dal 2004 ed i luoghi che più mi attraggono sono quelli che più spesso calpesto: le Piccole Dolomiti, l’entroterra peninsulare spagnolo, le isole del Quarnaro.

Daniela Serafini
Sono nata nella “Piana degli Olmi” in provincia di Treviso,qui lungo il fiume ho mosso i miei primi passi e qui ancora vivo e passeggio con la mia fedele compagna Linte … ma mi sento un po’ nomade perchè ho camminato e cammino periodicamente in altri luoghi che poi diventano a me cari. Amo camminare lentamente e immersa nell’ambiente naturale, per conoscere, conoscermi e meravigliarmi. Sono laureata in scienze naturali e sono guida naturalistica ambientale. Amo la Natura in ogni sua forma.

Salvatore Inguscio
Ciao, mi chiamo Totò e sono guida ambientale escursionistica, speleologica e turistica in Puglia.
Amo camminare e osservare il paesaggio; amo i colori forti della mia terra ed il ritmo deciso della sua musica; amo la cucina semplice e identitaria.
Ho mescolato con cura e a passo lento passioni, bellezza e sapore. Ne è uscita la mia professione.
Se verrete a trovarmi in Salento, potremo assaggiare insieme il fascino di una terra fatta apposta per essere camminata e condividere il gusto dell’andare a piedi in cerca di tesori.

Iuri Pagliai
Ho coltivato la passione per la natura fin da piccolo, nel tempo libero, negli studi, nello sport con la voglia, un gradino dietro l’altro, di raggiungere e vivere la bellezza del nostro mondo e sentirsi in armonia con esso, contraddizioni comprese. Oggi gestisco il Parco di Poggio Valicaia sulle colline di Scandicci, esperienza eccitante e potenzialmente in crescita. Cerco un equilibrio con la lentezza e la semplicità, veri traguardi futuri e il camminare mi aiuta a ritrovare e definire tempi e relazioni più umane. Per me lo stare all’aria aperta è soprattutto senso di libertà, è stare sotto le stelle, in mezzo ai boschi, circondati da una dimensione che non giudica, che accoglie, a volte sostiene e semplifica. E’ sentirsi piccoli davanti alle montagne, è spaziare sui paesaggi che si aprono davanti, e rendere i passi che l’attraversano leggeri e rispettosi.

Selma Mkadmini
Sono nata e cresciuta a Tataouine, la città più a sud della Tunisia e capoluogo del governatorato omonimo. E’ una regione semi-arida e desertica molto interessante e ricca di bellezze naturali e di antiche tradizioni e culture. Ho seguito una formazione nel settore del turismo in un progetto gestito dall’Università di Bologna. In realtà è l’amore per la mia terra che mi ha dato la volontà di diventare una guida parlante italiano, per mostrare la ricchezza del suo patrimonio geologico, naturale e della sua storia.
Sarei felice di farvi scoprire i villaggi più remoti, l’architettura ancestrale, le tradizioni e sopratutto la loro ospitalità per vivere una esperienza indimenticabile tra i paesaggi suggestivi delle montagne della mia regione.
Nel 2014 ho avuto l’onore di essere nominata ambasciatrice della pace per il governatorato di Tataouine.

Barbara Guazzini
Sono toscana e vivo in un piccolo borgo immerso nelle colline tra il Chianti e la Valdelsa. Amo vivere all’aria aperta e camminare è il modo che preferisco per scoprire e condividere con gli altri la gioia e lo stupore nello scoprire la bellezza della natura, per conoscere passo dopo passo luoghi e persone con cui scambiare pensieri, idee e esperienze. Sono laureata in Scienze Naturali e Guida Ambientale Escursionistica da diversi anni.

Marco Giacomini
Quando entro nel bosco sento che ne faccio parte
Rispetto la natura e la natura rispetta me
Viaggio per conoscere e rendermi conto

Simone Depau
Sono nato a Cagliari in Sardegna e qui sono anche cresciuto. I miei genitori provengono da due piccoli paesi dell’entroterra dove le sere d’inverno si sta davanti al fuoco del camino ad ascoltare antiche storie e nelle giornate d’estate invece si va sui monti a vivere la natura. La mia famiglia mi ha trasmesso l’amore per il territorio, la sua storia e le sue tradizioni. Ho lavorato all’estero, tra Irlanda, Inghilterra, Australia, ma anche Portogallo e Spagna. Tra un’esperienza e l’altra ho sempre trovato il tempo per viaggiare, per esplorare le terre che mi ospitavano, tra le più care il viaggio in Tasmania, in Indonesia tra Le isole di Bali, Lombok e Java e ancor prima il Camino di Santiago. Sono rientrato in Sardegna spinto dalla nostalgia e dal desiderio di lavorare nel turismo per far conoscere la nostra bellissima isola e le emozioni che regala.

Back to Top ↑